Nel codice longobardo dell’anno mille, Runco de Onego era il nome di quella vigna da cui oggi si ottengono le uve di questo vino sontuoso, ultimo nato della Cantina Boffalora, di millenaria vocazione.

Dopo la vendemmia e il successivo appassimento delle uve sui graticci, alla vinificazione segue un affinamento in botte grande di 24 mesi. Il risultato è un vino molto coinvolgente, di grandissimo corpo, che si presenta al naso con la confettura di prugna e ciliegia, i profumi dei fiori viola, e spezie quali cannella e noce moscata.

Gli stessi sentori li ritroviamo in bocca con ottima corrispondenza gusto-olfattiva: è vellutato e robusto, tannino e alcol ottimamente integrati. Il sorso voluttuoso evolve sprigionando note terziarie e balsamiche.

È un vino di grande soddisfazione e presenza, si conquista la totale attenzione della tavola, sulla quale si accompagna al meglio con stracotti e selvaggine, petto d’oca con chi caramellati, succulente carni grigliate di bovino adulto.

Uvaggio: 100% Nebbiolo
Annata: 2013
Affinamento: 24 mesi botte
Gradazione: 15%